Silvio Levi scrive

Sentori di felicità

Le fragranze fiorite come la primavera interpretate da uno dei maggiori esperti di profumi in Italia e presidente di Calé, azienda che distribuisce importanti marchi della Profumeria Artistica

In un boschetto di aranci, tra una molteplicità di fiori, si rallegrano Zefiro e Flora, che sta trasformandosi in Primavera contornata da Venere, Cupido, Mercurio e le tre  Grazie, Castità, Bellezza e Amore. Questa in breve la scena di un quadro del Botticelli tra i più noti al mondo: La Primavera. Un tripudio floreale in cui compaiono rosa, viola, non-ti-scordar-di me, margherita, fiordaliso, garofano, iris, elleboro, ranuncolo, capelvenere, camomilla, fragola e tanti altri. Un’esplosione di colori, allegria, spensieratezza e fresche brezze. Una rappresentazione visiva che suggerisce efficacemente quasi tutti i possibili componenti di una fragranza primaverile che esprima una rigogliosa freschezza e un’incontenibile gioia di vivere. Tra gli ingredienti dei profumi moderni dedicati alla stagione più vitale si trovano, infatti, agrumi in abbondanza, dal limone al mandarino, dall’arancia al pompelmo fino al più intrigante e corposo bergamotto, per poi arrivare al neroli e al petitgrain, estratti dai fiori, dai rami e dalle foglie  dell’albero di arancio  o al più esotico fruttato e vellutato osmanthus fino a esuberanti  rose di maggio, gelsomini, iris e gardenie. La dinamicità e la spumeggiante vitalità sono spesso esaltate da tocchi sapienti di patchouli e vetyver, verdi, legnosi o leggermente pungenti, mentre la spensieratezza e la dolcezza fragrante trovano i migliori interpreti in vaniglia, fava tonka, ambra e in frutti succosi come fragole, prugne, cassis. La naturalità e la solidità sono rappresentante da legni chiari come il cedro, dal tipico odore di matita temperata, o dalle note magiche dall’ormai rarissimo sandalo Indiano assieme alle stimolanti note del tè verde. Sul fondo, a dare corpo e durata alle fragranze musk, ambra grigia o oudh.

Scelte le note, ogni profumiere comporrà la sua piccola jam session primaverile, più cool o più hot, per  rappresentare un particolare aspetto della femminilità in boccioli,  prorompente e sensuale  o romantica e leggiadra che sia. Magari non tentando come  Jean-Baptiste Grenouille, protagonista del libro “Il Profumo di Suskind” 1), di estrarre con la tecnica dell’enfleurage l’aroma naturale della pelle di  una splendida fanciulla in fiore  perché, secondo lui,  “centinaia di migliaia di odori sembravano non valere più nulla di fronte a quest'unico odore. Questo solo era il principio superiore secondo il quale si dovevano classificare gli altri profumi. Era pura bellezza.”

Molte belle storie sono state suggellate da galanti omaggi profumati ispirati da bouquet primaverili, come il profumo White Rose 2)  che Lord Horatio Nelson donò a Lady Emma Hamilton nel 1805, prima di partire per affrontare la vittoriosa battaglia di Trafalgar, che gli sarà fatale, o il superbo ed affascinante  Fleurissimo 3) che, nel 1956, il Principe Ranieri di Monaco commissionò per la sua futura sposa, Grace Kelly. Ma anche un dono della Natura, come quello celebrato dal rito giapponese Hanami che vede un intero popolo ammirare lo spettacolo dei rosei boccioli dei Sakura (ciliegi) cadere al suolo come neve,  può dare vita a una fragranza come Cherry Blossom 4). Un avvolgente sentimento di  comunione e pace come questo ha portato una donna che ama profondamente l’arte a sognare una nuova primavera per l’umanità e dalle sue parole è nato un profumo che porta il bel nome di J'ai fait un rêve-Clair 5): “Ho sognato un essere universale fatto di dignità umane primitive e primordiali. Ho sognato un armonioso alito di vento che avvicina la natura all'umanità. Ho sognato che l'arte può sconfiggere tutte le forme d'odio e di miseria.” Ecco allora che la seducente sensualità del gelsomino e i toni delicati dei fiori d'arancio si adagiano su un chiaro legno di cedro, solido e corposo, avviluppato dalle note resinose di labdano e note  calde ed intense di musk e sembra quasi di sentire in sottofondo Imagine dei Beatles.

NOTE

1) Patrick Süskind- Il profumo-Longanesi Editore
2) White Rose  - Floris
3) Fleurissimo -  Creed
4) Cherry Blossom - Floris
5) J'ai fait un rêve Clair - Majda Bekkali

Apr/Mag 2016

Ultimi di Silvio Levi

Musica e Fragranze

Può capitare che qualcuno vi dica di ascoltare un profumo. Potrebbe sembrare assurdo usare l’udito per apprezzare un odore e infatti è più che altro un modo di dire, ma in verità c’è chi davvero «sente» un odore come un suono.

È uno dei casi della cosiddetta sinestesia, ovvero la sovrapposizione di sensi diversi in un’unica percezione o «fenomeno psichico consistente nell’insorgenza di una sensazione (auditiva, visiva ecc.) in concomitanza con una percezione di natura sensoriale...

Un legame di moda

Parlando di profumo vengono facilmente alla mente marchi dell’Alta Moda e, in effetti, moltissimi di essi sono direttamente o indirettamente legati al mondo del profumo.

Per avere un’idea della rilevanza economica di questo business Carla Seipp riporta come il volume attuale di fatturato della profumeria si aggiri attorno ai 27,5 miliardi di dollari e si stima possa raggiungere i 45,6 miliardi di dollari in cinque anni...

Sentori di felicità

Le fragranze fiorite come la primavera interpretate da uno dei maggiori esperti di profumi in Italia e presidente di Calé, azienda che distribuisce importanti marchi della Profumeria Artistica

In un boschetto di aranci, tra una molteplicità di fiori, si rallegrano Zefiro e Flora, che sta trasformandosi in Primavera contornata da Venere, Cupido, Mercurio e le tre  Grazie, Castità, Bellezza e Amore. Questa in breve la scena di un quadro del Botticelli...

Il linguaggio olfattivo

Il significato che un odore assume a latitudini diverse della Terra può essere molto differente in funzione dei fattori culturali e sociali che caratterizzano il luogo in cui lo si percepisce.

Quello che per noi è un buon odore può risultare poco piacevole ad altri. Basta pensare a piccole esperienze quotidiane. Per molte donne l’odore di acetone non è affatto sgradevole, mentre risulta spesso fastidioso per gli uomini. Per un amante di modellismo...

Tutti gli articoli di Silvio Levi